Lifestyle

Belle, sicure e facili da mantenere: alla scoperta delle piscine fuori terra

Articolo sponsorizzato

Quando le temperature si alzano e il caldo si fa sentire,  chi non sogna un bel bagno ristoratore in piscina, magari proprio nel giardino di casa? Purtroppo però, per molti dei fortunati che in Italia dispongono dello spazio necessario, installare una piscina sotterranea può rivelarsi un’impresa difficile a causa della necessità di ottenere i permessi comunali richiesti dalla normativa vigente. Fortunatamente, anche nel nostro amato “Stivale” sta prendendo piede un’alternativa che diventa di giorno in giorno più popolare: la piscina fuori terra. In questo articolo, esploreremo cosa sono le piscine fuori terra, i loro vantaggi e perché potrebbero essere la scelta perfetta per chi desidera una piscina ma non vuole affrontare le complicazioni dei permessi.

Piscina fuori terra: cos’è e perché sceglierla

Le piscine fuori terra sono piscine che si trovano sopra il livello del terreno, e che grazie ad un sistema di costruzione variabile vengono supportate da una struttura autoportante. Questa struttura può essere realizzata in diversi materiali, tra cui legno, metallo e plastica. Anche se nella forma sono in tutto e per tutto indistinguibili dalle piscine interrate, le piscine sopraelevate tendono ad essere più piccole delle piscine sotterranee. Non esistono tuttavia limitazioni in termini di design: queste vasche possono infatti essere circolari, ovali, rettangolari o quadrate, e possono avere una profondità che va dai 60 ai 120 centimetri.

Ci sono molti vantaggi nell’installare una piscina fuori terra. In primo luogo, queste piscine sono generalmente meno costose rispetto alle piscine sotterranee. Il fatto che siano basate su una struttura autoportante poi significa che non è necessario creare una fossa nel terreno per costruirle, il che riduce non di poco i costi di installazione. Inoltre, le piscine fuori terra richiedono meno manutenzione rispetto alle piscine sotterranee: il loro sistema di filtrazione è meno complesso, e ciò si traduce in un minor numero di pezzi da sostituire e in un minor numero di avarie possibili. Ciò che però piace di più di queste piscine è il fatto di poterle spostare molto più facilmente rispetto alle piscine sotterranee. Proprio come si potrebbe fare con una casa prefabbricata o con un altro tipo di installazione modulare, se si decide di spostarsi in futuro, la piscina può essere smontata e portata via con sé.

Oltre ai vantaggi già menzionati, le piscine fuori terra sono anche un’ottima scelta per coloro che non vogliono affrontare i permessi necessari per le piscine sotterranee. In Italia, per installare una piscina sotterranea è sempre necessario ottenere il permesso di costruzione, il che può essere un processo lungo e costoso. Inoltre, ci sono molte restrizioni sulla posizione, sulla dimensione e sulla forma della piscina. Le piscine fuori terra, d’altra parte, non richiedono alcun permesso di costruzione, il che significa che possono essere installate rapidamente e con poco dispendio di tempo ed energie. Ciò non compromette affatto il risultato estetico del lavoro, poiché le piscine fuori terra sono disponibili in una varietà di forme e dimensioni, è possibile trovare una piscina che si adatta perfettamente allo spazio disponibile.

Come installare una piscina fuori terra?

Le piscine fuori terra rappresentano un’alternativa eccellente alle piscine sotterranee, soprattutto per coloro che cercano una soluzione più economica, più facile da installare e meno complicata dal punto di vista burocratico. Se stai pensando di installare una piscina nel tuo giardino ma non vuoi affrontare la complessità della burocrazia italiana, una piscina fuori terra potrebbe essere la scelta giusta per te. A differenza di un tempo inoltre, oggi grazie ad internet è facile trovare aziende specializzate in questo settore: Proleader per esempio è una delle realtà che per prime hanno promosso e diffuso la conoscenza ed il valore delle piscine modulari fuori terra. Grazie alla consulenza di addetti esperti, designer e costruttori professionisti, godere della bellezza e della comodità di una piscina non è più un’impresa impossibile o “per pochi”. Le piscine di questo tipo vengono infatti realizzate in pochissimo tempo, talvolta in soli 15 giorni, permettendo così di godere di momenti di relax e divertimento con amici e familiari durante i mesi più torridi, senza preoccupazioni e senza attese bibliche!

Tutto-Uomo.it | Copyright 2024 @ Redazione di MoltoUomo.it Testata Giornalistica | Via A.M. Acquaviva 41, 80142 Napoli - P.IVA: IT10210131214 | Tutti i diritti riservati